close
AttualitàPiattaforme

ETSY, IL MARKETPLACE DAL VOLTO UMANO SCOMMETTE SUL MADE IN ITALY

MartenLab_2

Un marketplace che, oltre agli aspetti commerciali, è progettato per valorizzare i rapporti umani tra le persone che vendono e comprano sulla piattaforma. Si tratta di Etsy, luogo dove i venditori raccontano direttamente le loro storie e quelle dei loro prodotti, senza filtri, consentendo ai consumatori più attenti di poter conoscere l’origine, la qualità, il processo produttivo di ogni prodotto e di poter comunicare con il venditore per personalizzare le proprie scelte.

Inoltre per aprire la propria attività su Etsy non sono necessari importanti investimenti economici: questo rende la piattaforma adatta sia ai venditori amatoriali che sfruttano Etsy come mezzo per dare visibilità alle loro passioni, sia a coloro che si dedicano al proprio negozio virtuale come strumento di vendita parallelo alla propria attività ‘fisica’.

Etsy è stato fondato nel 2005, a Brooklyn, e a oggi unisce oltre 1,7 milioni di venditori e quasi 30 milioni di acquirenti in tutto il mondo e dal 2015 è quotata al Nasdaq. Come B Corporation certificata, il brand si pone la mission di reinventare il commercio per contribuire a costruire un mondo migliore e più sostenibile, supportando il micro commercio.

Etsy ha da poco deciso di investire in Italia per far sviluppare ulteriormente una comunità che ha già raggiunto ottimi risultati di crescita sia in termini di venditori che di clienti registrati, ponendo l’attenzione su prodotti che meglio rappresentano il valore dell’artigianalità e della qualità Made in Italy. Questo perché anche per chi compra Etsy è diverso: navigando tra gli shop è possibile infatti trovare prodotti unici e originali, vintage e fatti a mano siano essi articoli per la casa, oggetti d’arte e di design, vestiti e accessori di ogni genere.

“La possibilità di rendere visibile e fruibile il proprio manufatto su larga scala è la naturale evoluzione di tutte quelle botteghe artigianali che fanno del Made in Italy un valore aggiunto. Il supporto all’imprenditoria creativa, è un aspetto fondamentale di Etsy che contribuisce ogni giorno alla crescita e lo sviluppo del Self Branding”, spiega Francesca Ormezzano, Senior Country Specialist per l’Italia.

In un contesto occupazionale in cui spesso viene messa in evidenza la minoranza di donne sulla scena imprenditoriale, i dati di Etsy risultano essere prevalentemente ‘rosa’. Infatti, la maggioranza di venditori sono donne, confermando le prospettive di crescita di una nuova imprenditoria femminile.

Un esempio è quello di StefaniaMarraAtelier. Stilista e modellista di Milano, nel corso della sua carriera professionale Marra ha lavorato per diversi grandi marchi internazionali che le hanno permesso di consolidare le sue capacità stilistiche. Inizia a lavorare in un piccolo co-working insieme a designer, grafici e artigiani dove crea le prime capsule collection firmate Stefania Marra. Spinta dalla sua grande forza di volontà e della sua creatività è riuscita a creare oggi un laboratorio a Milano dove produce i suoi abiti progettati e confezionati interamente in Italia. L’obiettivo, con Etsy, è raggiungere nuovi mercati globali.

Anche il negozio MartenLab di Martina Pretto, è un caso esplicativo delle nuove possibilità offerte dal marketplace. L’imprenditrice ha avuto un percorso professionale irregolare: ha studiato musica da ragazzina, sociologia alle scuole superiori, letteratura all’università e infine modellismo industriale. Questo mix eterogeneo di conoscenze e capacità è diventato il punto forte del suo progetto. Impiegando tutte le sue risorse e conoscenze è riuscita ad avviare un’attività indipendente. Oggi crea borse e vestiti realizzati interamente a mano, e grazie al suo negozio su Etsy ha implementato nuovi canali di vendita, trasformando un’attività locale in un negozio online con un’alta visibilità anche internazionale, mantenendo l’autenticità artigianale.

Tags : etsyFrancesca Ormezzanomade in italymarketplaceMartenLabStafaniaMarraAtelier