close
FocusMerchant

CONSUMATORI SEMPRE PIÙ ESIGENTI: COME PREPARARSI ALLO SHOPPING INVERNALE SECONDO GOOGLE

black friday-min

Lo shopping invernale non è più solo invernale. Comincia sempre prima il periodo in cui i consumatori fanno i propri acquisti, causa periodo Black Friday (anche quello comincia sempre prima) e, ovviamente, Natale. Tra un’agenda fitta di impegni e distrazioni di ogni tipo, i consumatori vogliono comunque acquistare regali sempre più in linea con le proprie aspettative, nel più breve tempo possibile e con la massima semplicità. Considerato quanto velocemente cambiano le abitudini di acquisto, ricorrere alla strategia dell’anno scorso non è più sufficiente. Occorrono nuove idee, e l’analisi delle nuove tendenze diventa fondamentale.

 

Da ecommerce a mcommerce

Come sottolineato da Google, l’anno scorso si è assistiti allo spostamento dall’ecommerce al mobile, con lo smartphone come punto di riferimento per cercare ispirazione, trovare nuovi prodotti e regali e acquistarli. Solo nel settore abbigliamento, le ricerche mobile sul motore di ricerca sono cresciute nel 2016 del 36%.

Oggi i consumatori, proprio grazie ai dispositivi mobili, sono sempre più curiosi, esigenti e veloci, e si aspettano di ricevere un livello di assistenza altrettanto efficace. Quando cercano, infatti, si affidano sempre più spesso a chi riesce a fornire la risposta più rilevante.

L’anno scorso, durante la stagione invernale, il 51% degli utenti smartphone ha acquistato da un’azienda diversa da quella scelta inizialmente, perché le informazioni fornite dall’altra erano più utili; il 53% degli utenti abbandona un sito mobile se non si carica entro 3 secondi.

 

La lealtà dei consumatori

La lealtà si sposta quindi verso chi è in grado di fornire le informazioni migliori, nel momento in cui viene espressa un’esigenza specifica tramite una ricerca. Ci sono tre parole per descrivere questa trasformazione: online to store. Le persone cercano online e comprano online, ma molto spesso la ricerca online è solo la fase preliminare di un acquisto che avviene in negozio.

È importante prevedere campagne che tengano conto di questa tendenza, dotarsi di strumenti in grado di implementare una strategia online-to-store e fare in modo che l’esperienza dei consumatori sia uniforme tra il web, le app e il negozio fisico. Tre punti importanti quelli sottolineati da Google: i consumatori visitano i negozi con le idee molto chiare; una sempre maggiore attenzione agli acquisti last-minute; le persone cercano, ovviamente, l’acquisto perfetto.

 

I consumatori visitano i negozi con le idee molto chiare

Con gli smartphone come assistente sempre a portata di mano, chi fa acquisti per il periodo invernale si rivolge sempre più a questi dispositivi per trovare quali sono i negozi più rilevanti da visitare – riducendo il tempo che passano fuori casa in favore di una ricerca online più approfondita.

Alcuni dati: chi va in negozio dopo aver visto il sito di un retailer grazie a un annuncio su Google Search è più incline (+25%) a fare un acquisto e spende in media il 10% in più; in Italia, le ricerche per “negozio”, “negozio regali” e “regalo di natale” sono cresciute del +30% negli ultimi due anni durante il periodo invernale; le ricerche per “black friday” sono triplicate in un anno, le ricerche per “cyber monday” sono raddoppiate.

Un’altra tendenza in crescita è il fatto che i consumatori si aspettano un’esperienza di acquisto il più semplice possibile. Le persone investono parte del loro tempo a cercare idee per gli acquisti e dove andare a comprarle, e quando prendono una decisione si aspettano un’assistenza rapida e senza difficoltà, senza distinzioni tra online e negozio.

 

Attenzione agli acquisti last-minute

Mentre la stagione degli acquisti invernali comincia sempre prima, il concetto di “last minute” si sposta sempre più avanti. Questo perché le persone si aspettano di poter fare acquisti fino all’ultimo momento dell’ultimo minuto dell’ultimo giorno possibile.

E quando diventa troppo tardi per poter chiedere una spedizione, si raddoppiano gli sforzi per trovare il negozio più vicino. Nel 2016 in Italia, le ricerche per “dove comprare” hanno visto un picco proprio durante la settimana di Natale. Questo significa che è importante continuare le campagne, in particolare su mobile, fino all’ultimo giorno.

 

Le persone cercano l’acquisto perfetto

Nella loro ricerca per l’acquisto perfetto, le persone estendono il più possibile le loro conoscenze per evitare delusioni e per valutare ogni opzione possibile. Ricorrere all’esperienza di altre persone per valutare la propria scelta, per esempio attraverso le recensioni, è diventata un’abitudine perché permette di decidere con maggiore sicurezza.

Oltre a controllare le recensioni positive, le persone vogliono anche sapere bene cosa evitare. E sempre di più, la ricerca non si ferma semplicemente ai prodotti: per esempio, il tempo passato a guardare unboxing da dispositivi mobili ammonta oggi, solo negli USA, a circa 50 milioni di ore.

Tags : Black Fridayecommerceevidenzagoogle