close
AttualitàMobile

UNICREDIT LANCIA BUDDYBANK, LA BANCA CONVERSAZIONALE PER POSSESSORI DI IPHONE

Buddy

Ieri, a due anni dal primo annuncio, UniCredit ha presentato ufficialmente a Milano buddybank, il primo modello di banca digitale e conversazionale dedicato esclusivamente ai possessori di iPhone.

Il Gruppo bancario, da tempo impegnato nell’evoluzione dei propri canali distributivi (mobile banking, internet e filiali), compie un altro passo verso lo sviluppo di soluzioni innovative per offrire una nuova customer experience. Fruibile 100% da mobile e senza passare dalla filiale, buddybank si inserisce tra i modelli di servizio digitali dedicati al segmento Retail.
“Con buddybank desideriamo crescere in un segmento composto da consumatori digitali e millennial con un servizio distintivo nelle modalità di relazione con il cliente e nella tipologia dell’offerta” , ha spiegato Gianni Franco Papa, General Manager di UniCredit. E ha aggiunto: “In un mercato che cambia, le fintech non ci fanno paura, ma per noi rappresentano uno stimolo all’innovazione. Questa è la nostra risposta a un mondo che va sempre più verso la digitalizzazione e si inserisce nell’ambizioso piano di investimenti che il Gruppo sta portando avanti sul fronte it. L’obiettivo è sicuramente quello di costruire un dialogo continuativo con i nostri clienti”.

Ha chiarito Andrea Casini, Co-Head Italy di UniCredit: “Questo progetto si inserisceall’interno di linee guida chiare. Il nostro Gruppo sta lavorando con grande attenzione per favorire la digitalizzazione delle transazioni, con l’obiettivo di renderne eseguibili online il 98% nei prossimi anni. Oggi sono 3 milioni i clienti online, in crescita del +6% anno su anno, ma il dato più significativo riguarda i clienti mobile che hanno fatto un balzo, con un incremento del 18% negli ultimi 12 mesi. Questi numeri chiariscono l’importanza strategica di buddybank, destinata ad avere un ruolo fondamentale anche nello sviluppo dei servizi di consulenza online“.

Spiega Angelo D’Alessandro, Founder di buddybank: “Buddybank nasce come servizio destinato esclusivamente ai possessori di iPhone. Abbiamo scelto di essere verticali, ma ci troviamo ad interfacciarci con un target anagraficamente eterogeneo, persone che vivono il digitale in maniera positiva e che lo utilizzano per aumentare la propria qualità della vita. Comunicare con buddybank è semplicissimo. Nessun numero e niente codici da comporre, basterà premere la grande ‘B’ al centro dell’applicazione per entrare in chat con il nostro team di Concierge che, oltre ai servizi di assistenza finanziaria, potrà aiutarci nelle nostre piccole esigenze quotidiane: prenotare un ristorante, organizzare un weekend speciale, ricordarci un anniversario. In questo caso con il supporto di Quintessentially, partner di eccellenza nel settore presente in 60 Paesi. La nostra missione è quella di trasformare un’app bancaria in un’esperienza nuova, da vivere tutti i giorni. Oggi tutti parlano di ‘big data’, noi invece preferiamo parlare di ‘love data’, dal momento che, grazie alle informazioni che ci forniranno i nostri clienti al momento della sottoscrizione di un conto, buddybank sarà un vero e proprio compagno di vita, in grado di supportarli in Italia, ma anche quando si trovano all’estero”.

La fase di pre-lancio è stata un successo: sono state già 15.000 le manifestazioni di interesse raccolte per questa banca mobile che punta a rivoluzionare le abitudini degli italiani.

Tags : Angelo D’AlessandrobuddybankfintechIphonemobileUniCredit