close
AttualitàDal Mondo

LA SMART MONEY DI YOLT SBARCA IN ITALIA: DISPONIBILE IN VERSIONE BETA PRIVATA

Yolt

Dopo il successo ottenuto nel Regno Unito, la piattaforma di smart money Yolt è disponibile da oggi anche in Italia in versione beta privata per utenti iOs e Android: scaricando gratuitamente l’applicazione da App Store e Play Store, sarà infatti possibile accedere a un’esclusiva prova in anteprima.

L’applicazione, sfruttando le nuove opportunità offerte dalla PSD2 e i principi dell’open banking, dà agli utenti il potere di gestire concretamente le proprie finanze personali grazie a una panoramica “all-in-one” dei propri conti radicati nelle principali banche e delle proprie carte, oltre a offrire numerose altre funzionalità, con l’obiettivo primario di ripensare totalmente il modo in cui gestiscono le proprie finanze.

“Sono davvero orgoglioso della rapida crescita che la nostra app ha registrato nel Regno Unito e sono ancora più entusiasta dell’espansione in Italia annunciata oggi”, è il commento di Frank Jan Risseeuw, CEO di Yolt- “La PSD2 è stata concepita per aiutare gli utenti a traghettare il settore bancario nel ventunesimo secolo e creare così un’economia digitale iperconnessa. Yolt se ne avvale per agevolare le persone a concentrarsi sulle cose che contano di più nella vita, anziché preoccuparsi di gestire il proprio denaro”.

Lanciata nel Regno Unito nel 2017, Yolt ha infatti raggiunto in pochissimo tempo oltre 300.000 utenti registrati. La piattaforma consente di visualizzare la situazione delle proprie finanze – conti bancari, carte di credito e altri conti – in un unico ambiente, scoprire in quali negozi si sta spendendo di più e più spesso, impostare i budget e pianificare debiti imminenti, avere una visione reale del denaro disponibile fino all’accredito dello stipendio, il tutto senza l’obbligo di passare manualmente in rassegna tutte le transazioni. E prendere così decisioni in maniera più consapevole.

Gli italiani, in particolare, sembrano avvertire questa necessità più dei colleghi europei: il 61% sostiene infatti di “volere più servizi sulle proprie app di mobile banking”, contro il 34% dei tedeschi e il 36% degli olandesi; il 65% concorda inoltre sul fatto che “preferisce essere in grado di gestire tutti i propri account tramite una app o un sito web mobile”, posizione condivisa solo dal 36% dei Millennial tedeschi; il 64% desidera “avere un maggiore controllo sul modo in cui vengono pagati o rimborsati”, contro il 29% degli olandesi e il 37% degli inglesi; il 71%, infine, vorrebbe essere in grado di vedere il proprio saldo disponibile quando effettua un pagamento da cellulare.

.
“Yolt è stata disegnata con l’innovazione di una fintech ma con la sicurezza di una banca”, ha concluso Frank Jan Risseeuw. “Come avvenuto durante il nostro lancio nel Regno Unito, entreremo nel mercato italiano con un partner dati affidabile per consentire agli utenti di connettere i propri account e le proprie carte a Yolt. Nel Regno Unito, Yolt è all’avanguardia nella connessione alle API relative all’Open Banking e, con la progressiva estensione della PSD2 in tutta Europa, inizieremo a connetterci con le API in Italia non appena queste diverranno disponibili”.

Yolt collabora inoltre con altre fintech al fine di integrare sempre nuove funzionalità all’app. Nel Regno Unito, ad esempio, è già possibile beneficiare di una funzionalità di comparazione dei prezzi dell’energia. E anche in Italia saranno presto attive le prime partnership.

Tags : smart moneyyolt