close
Dal MondoLogistica

IL CONNECTED RETAIL DI ZALANDO RAGGIUNGE I 600 NEGOZI FISICI ASSOCIATI E SI ESPANDE AI PAESI BASSI

Quattro anni fa, Zalando ha iniziato il suo percorso di evoluzione da online retailer a piattaforma in grado di connettere tutti i player dell’industria fashion con l’obiettivo di raggiungere insieme il successo nel digitale. Oggi, l’azienda raggiunge un nuovo traguardo: entro la fine dell’anno oltre 600 negozi fisici saranno connessi alla piattaforma Zalando. Inoltre, all’inizio del 2019 Zalando inizierà il processo di internazionalizzazione di Connected Retail a partire dai Paesi Bassi.

“Il progetto Connected Retail è centrale nella strategia di piattaforma di Zalando”, spiega Carsten Keller, Vice President Direct-to-Consumer di Zalando. “La connessione di 600 negozi è la prova che l’integrazione tra online e offline ha effetti positivi per tutti: clienti, store manager e Zalando. Abbiamo perciò deciso di procedere al roll-out del progetto con altri partner nei prossimi mesi”.

Attraverso Connected Retail i partner possono ricevere gli ordini direttamente dai clienti Zalando e inviare i prodotti dai loro negozi. “In futuro utilizzeremo questo modello per le same-day o next-day delivery, poiché i negozi dei nostri partner sono spesso più vicini ai clienti di quanto lo siano i nostri centri logistici”, aggiunge Keller.

Già oggi è chiaro che il legame tra online e offline sarà sempre maggiore in futuro e stiamo assistendo a un upgrade tecnologico dei negozi tradizionali proprio per questa ragione. Entrambi i modelli otterranno enormi vantaggi da questa combinazione. “Crediamo che il Connected Retail”, conclude Keller, “sia anche un modo per riportare la crescita nelle vie dello shopping tradizionale”.

Tags : connectedevidenzaRetailzalando