close
AttualitàFocus

ECOMMERCE B2C: IN ITALIA UN MERCATO DA 27,4 MILIARDI DI EURO

Il Politecnico di Milano ha recentemente pubblicato i dati sul commercio elettronico nel nostro paese, rilevati dall’Osservatorio eCommerce B2C. In Italia, nel 2018, l’eCommerce ha raggiunto un valore di 27,4 miliardi di euro con un aumento del 16% rispetto al 2017. La crescita del mercato in valore assoluto è stata di 3,8 miliardi. A farla da padrone è ancora il settore turistico, seguito dall’elettronica di consumo e dall’abbigliamento. Quest’ultimo nel 2018 ha registrato un aumento del 20%.

A trainare la crescita sono soprattutto le esportazioni del Made in Italy, sempre più brand universale. Nel 2018, l’export da eCommerce ha raggiunto i 4 miliardi di euro, pari al 16% del totale delle vendite online. Buoni anche i dati del commercio elettronico nel settore retail, rispetto alle vendite di tipo tradizionale: tra fashion di lusso e mass market, l’eCommerce dell’abbigliamento vale il 6,5% dell’intero fatturato di settore. Questi dati rientrano nel trend positivo che continua a caratterizzare il settore del commercio elettronico a livello mondiale. Tuttavia l’Italia è ancora molto lontana dai livelli raggiunti in altri paesi. Stati Uniti, ma anche Francia, Germania e Regno Unito, per citare esempi di mercato più simili al nostro, hanno raggiunto un livello di sviluppo del commercio elettronico molto più maturo.

Dunque nel nostro paese, il mercato dell’e-commerce ha un potenziale di crescita notevole, che però necessita di essere sfruttato utilizzando le migliori tecnologie, per fornire al cliente la migliore esperienza di acquisto. In quest’ottica, Giglio Group S.p.A. – azienda fondata nel 2003 da Alessandro Giglio, prima società di eCommerce 4.0 quotata sul mercato STAR e rivolta principalmente al pubblico dei Millenials – ha scelto di siglare una joint venture commerciale con Oracle e Sopra Steria. Questa alleanza consente a Giglio Group di essere un leader nell’eCommerce fashion luxury (la società collabora con aziende quali The Blonde Salad di Chiara Ferragni, Tosca Blu, Armani, Gruppo Max Mara) con uno dei sistemi più performanti al mondo.

I portali e-commerce dei brand del fashion gestiti dalla Divisione Digital di Giglio Group saranno sviluppati sulla piattaforma applicativa Oracle Cloud, che consentirà una gestione integrata e multicanale, supportata da applicazioni quali Oracle Commerce Cloud, Multichannel Order Management Cloud e dall’utilizzo di servizi Platform as a Service (PaaS).
L’obiettivo è quello di rilasciare progetti di eCommerce ad altissimo livello, con tempi di sviluppo molto competitivi, aumentando notevolmente la velocità di release online dei prodotti e, conseguentemente, del processo delle vendite. L’implementazione tecnologica è affidata a Sopra Steria.

Anche Giglio Group sarà fra i protagonisti dell’Oracle Cloud Day 2018, l’appuntamento che Oracle dedica al cloud, in quanto motore di innovazione per le aziende. Fra i focus dell’evento, in programma il 22 novembre prossimo al MiCo di Milano, ci sarà infatti anche la trasformazione digitale della customer experience, che prosegue a passo sempre più rapido supportata dal cloud e dall’introduzione di tecnologie emergenti quali l’Intelligenza Artificiale e il Machine Learning.

Tags : b2cecommercemilanoosservatoriopoltecnico