close
MerchantRetailer

RESTYLING DEL SITO E NUOVO E-SHOP PER IL BRAND DI CIOCCOLATO LA PERLA

e-shop_La Perla di Torino

Con un potenziamento dei contenuti, delle modalità di navigazione e delle funzionalità, il restyling web del brand torinese La Perla di Torino mira a una comunicazione dall’appeal moderno e a un’esperienza d’acquisto sempre più efficiente. La realtà artigianale del cioccolato all’ombra della Mole, infatti, ha lanciato la sua nuova piattaforma digitale rinnovata sia dal punto di vista visual sia di architettura con l’obiettivo di migliorare la user experience e sintonizzarla sulle tendenze più attuali.

La strategia mira a intensificare la relazione online tra La Perla di Torino e il proprio target attraverso contenuti e strumenti tecnologici, che consentono all’utente di finalizzare l’acquisto da computer, smartphone o tablet nel giro di pochi clic, garantendo l’evasione dell’ordine entro le successive 48 ore. Tanti gli spazi dedicati all’ispirazione e all’approfondimento su qualità degli ingredienti, ricette e caratteristiche del prodotto per sottolineare l’unicità del cioccolato firmato dalla maison torinese.

Una dimensione fantasiosa fatta di contaminazioni tra cibo, moda, design e arte che da sempre caratterizza il metodo di lavoro di casa La Perla e che si inserisce nel percorso intrapreso attraverso la recente collaborazione siglata con l’agenzia di comunicazione Freel, specializzata nel food & bevarage di alta gamma, che oltre a curare l’immagine coordinata del brand, è anche responsabile e ideatrice del suo rilancio digitale e web in collaborazione con Giorgio Favotto, esperto di eCommerce e digital experience.

Il rilancio si muove in un’ottica di sempre maggiore digitalizzazione e internazionalizzazione del brand: la piattaforma è infatti disponibile sia in lingua italiana sia in inglese e mira ad andare incontro alle esigenze di un pubblico anche internazionale, che ha un forte impatto per il fatturato dell’azienda dato che ne rappresenta circa il 55% dell’introito annuale totale.

“Abbiamo lavorato insieme per cercare un linguaggio espressivo che potesse comunicare al meglio la nostra filosofia e il nostro modo di operare, la capacità de La Perla di Torino di esaltare al meglio la tradizione e la qualità dei prodotti piemontesi e al contempo assorbire le ispirazioni internazionali provenienti da molteplici settori, dalla moda al design”, racconta Valentina Arzilli, Direttore Marketing dell’azienda.

Tags : FreelGiorgio FavottoLa Perla di TorinoValentina Arzilli