close

Piattaforme

Dal MondoPiattaforme

SBARCA IN ITALIA LA PRINCIPALE PIATTAFORMA AMERICANA DI COMPRAVENDITA DI AUTO: CARGURUS

CarGurus, azienda internazionale del mercato automobilistico online, ha presentato in occasione dell’Automotive Dealer Day di Verona, a concessionari e rivenditori, il suo nuovo sito per la compravendita di auto: CarGurus.it.

L’azienda, fondata da Langley Steinert, co-fondatore di TripAdvisor, utilizza tecniche di analisi dei dati e algoritmi di proprietà per aiutare gli acquirenti a trovare facilmente le migliori occasioni nel campo delle auto usate, favorendo i contatti con i principali rivenditori. CarGurus propone ai rivenditori un modello freemium, che consente, già con l’abbonamento base gratuito, di inserire sulla piattaforma le proprie proposte e di essere contattati dai potenziali clienti senza alcun costo.

“Sono entusiasta di presentare CarGurus.it in Italia, un mercato che consideriamo ormai pronto per una nuova piattaforma di compravendita nel settore automobilistico”, ha dichiarato Diego Sanson, Vicepresidente International Business Development di CarGurus. “Le fondamenta sulle quali abbiamo costruito la nostra piattaforma sono fiducia e trasparenza, usando la tecnologia per proporre ai consumatori un’esperienza di acquisto più semplice ed efficiente. Siamo entusiasti di consolidare la nostra presenza in Italia, per aiutare i rivenditori italiani a raggiungere i loro acquirenti e a vendere più automobili”.

Quale azienda tecnologica, CarGurus si avvale di sistemi di analisi dei dati e di algoritmi di proprietà, per classificare e valutare i risultati di ricerca degli utenti, in base alle migliori offerte dei migliori rivenditori. La valutazione delle offerte si basa su calcoli dettagliati relativi al valore di mercato, oltre che su recensioni dei rivenditori fatte da altri acquirenti.

L’obiettivo è rafforzare la fiducia e la trasparenza nel processo di acquisto di un’auto, fornendo ai consumatori informazioni imparziali, necessarie per una decisione di acquisto consapevole. Questo approccio, basato sui dati, è stato particolarmente apprezzato da consumatori e rivenditori di tutto il mondo. Negli Stati Uniti CarGurus è il principale mercato di automobili online per numero mensile di visitatori unici. Oltre 26.000 rivenditori statunitensi hanno sottoscritto un abbonamento a pagamento al servizio.

 

Leggi tutto
FocusPiattaforme

MOTORK LANCIA 1TO1 SALES: ORA L’AUTO SI COMPRA IN CHAT

DealerK 1to1 sales_

Comprare l’auto in chat, discutendo con la concessionaria via WhatsApp e firmando il contratto di acquisto con un dito: non è più un progetto di marketing delle grandi case produttrici, ma un’opportunità reale a disposizione di concessionari e clienti, nel nuovo come nell’usato. MotorK  introduce nel mercato 1to1 sales, la prima piattaforma dedicata alle concessionarie per vendere online le auto: uno strumento in grado di far gestire in Rete tutte le fasi della trattativa, dalla richiesta di preventivo fino all’acquisto vero e proprio.

Alla domanda “perché non compriamo anche l’auto online?”, la risposta più comune è proprio legata all’impossibilità di gestire la trattativa sul prezzo con il venditore e, più in generale, la relazione con quest’ultimo. Spostando in Rete il processo complessivo di interazione tra acquirente e concessionario, tanto chi compra quanto chi vende potrà decidere quali aspetti gestire online e quali offline, in un processo on/off possibile grazie all’omnicanalità. Ad esempio, chi compra potrà interagire con la concessionaria nell’orario che gli è più comodo – cosa ormai indispensabile se consideriamo che il 44% dei contatti ricevuti dai siti delle concessionarie nell’arco di un giorno avvengono in ore non lavorative.

Il nuovo prodotto digitale 1to1 sales rappresenta un passo in avanti rispetto alle attuali forme di eCommerce di automobili. Mentre queste permettono solo di bloccare l’auto pagando un acconto (e dunque costringendo a una fase successiva offline di definizione dell’acquisto), il sistema 1to1 sales copre digitalmente anche il processo di trattativa, finora relegato al telefono o all’incontro “fisico” in concessionaria, permettendo una conversazione virtuale altrettanto efficace.

E se toccare con mano l’automobile è importantissimo per il 53% degli italiani (fonte: DriveK), la nuova piattaforma offre la possibilità di realizzare un tour virtuale della macchina o una videochiamata con il venditore in concessionaria: in questo modo si compensa questo bisogno, o si può fare la prima scrematura a cui far seguire la visita dal vivo. Il risultato è un’interazione sempre più complessa che da un lato ottimizza i tempi, dall’altro migliora il processo di scelta della vettura giusta ricalcando i processi dell’eCommerce tradizionale: il cliente è aggiornato in tempo reale, con notifiche sull’andamento della trattativa attraverso sms, email e messaggistica istantanea. Il sistema di check out, infine, permette all’utente di acquistare davvero il veicolo, firmando digitalmente il contratto e inviando la caparra confirmatoria con PayPal o carta di credito.

“Le iniziative di marketing presentate negli ultimi anni hanno mostrato che è già possibile configurare e comprare un’auto online”, dichiara Marco Marlia, Fondatore e CEO di MotorK, società proprietaria del marchio DealerK. “Quello che mancava era uno strumento che rendesse “normale” questo processo, alla portata di concessionari e clienti, e che permettesse ad ambo le parti di decidere come alternare operazioni online e operazioni nel punto vendita. Rendiamo possibile un processo on/offline che a breve diverrà la normalità: entro 5 anni, stando ai nostri calcoli, l’89% degli europei adotterà un simile approccio per comprare l’auto”.

Leggi tutto
AttualitàPagamentiPiattaforme

GRUPPO TELEPASS SEMPLIFICA I PAGAMENTI CON TELEPASS PAY

illustrazioni-sito-small-copia

Si chiama Telepass Pay il nuovo un circuito di pagamento che integra tutti i servizi di mobilità del Gruppo Telepass mettendo al centro dei suoi servizi le persone e le loro necessità, per una maggiore libertà di movimento. Telepass Pay permette infatti di pagare tutti gli spostamenti con un’unica app, semplificando le esigenze di ogni giorno e garantendo quindi spostamenti fluidi oltre ogni ostacolo che si presenta nella routine quotidiana. Telepass Pay paga direttamente senza l’uso di contanti o carte integrando tutti i servizi legati al bisogno di mobilità non solo dei possessori di auto, ma di chiunque si muova.

Per questo motivo, la campagna di lancio, ideata da TBWA\Italia e pianificata su tv, radio, affissione, digital e social media, mette al centro uomini e donne durante le loro attività quotidiane più comuni: parcheggiare sulle strisce blu, fare benzina, prendere un taxi e uscire dall’autostrada. I nostri protagonisti si muovono liberamente sulla scena, senza barriere e senza far fatica sulle note del brano ‘Voglia d’infinito’ dei Selton, rivisitato in chiave Telepass. I servizi Telepass Pay si raccontano anche attraverso le illustrazioni di Jacopo Rosati che rappresentano i servizi mettendo sempre al centro i consumatori.

Leggi tutto
Dal MondoPiattaforme

KURT GEIGER E S.OLIVER AFFIDANO L’OMNICHANNEL COMMERCE A MANHATTAN ASSOCIATES

Al giorno d’oggi, l’industria della moda sta vivendo un forte momento di espansione e di trasformazione, con un incremento costante e significativo nell’acquisto online di prodotti fashion. I nuovi consumatori, oltre ad un’esperienza di acquisto fluida, senza interruzioni e omnicanale, esigono anche un servizio di consegna in tempi sempre più brevi. Ecco perché ancora una volta, iconici brand del fashion di livello mondiale come Kurt Geiger e s.Oliver, hanno scelto di adottare le soluzioni di Manhattan Associates. la cui piattaforma Omni-Channel, con le soluzioni Enterprise Order Management e Warehouse Management, fornirà potenti funzionalità di orchestrazione ed esecuzione degli ordini ed offrirà ai clienti la possibilità di decidere quando, dove e come ricevere le merci. Grazie a queste soluzioni all’avanguardia, per Kurt Geiger sarà possibile accelerare il flusso delle merci riducendo i tempi di consegna per i clienti, e al contempo evadere gli ordini per bilanciare gli obiettivi di servizio e di redditività, offrendo un’eccezionale esperienza cliente.

s.Oliver Group, marchio di moda mondiale con sede in Germania, ha invece deciso di implementare le soluzioni Distributed Order Management e Store Fulfilment di Manhattan, per migliorare la gestione degli ordini e offrire ai clienti maggiore affidabilità e convenienza in termini di modalità di consegna delle merci. s.Oliver Group ha adottato il software di Manhattan con lo scopo di poter raggruppare e controllare la disponibilità della merce attraverso i suoi canali di e-commerce e di distribuzione del negozio. Il nuovo approccio omnicanale migliorerà l’intera supply chain, garentendo la visibilità della merce disponibile e offrendo un’esperienza cliente più soddisfacente. La capacità di accelerare i flussi di merci migliorerà inoltre anche la gestione delle scorte, riducendo i costi legati allo stock in eccesso.

 

“Le aspettative dei clienti relative ad un’evasione degli ordini attuabile ovunque e in qualsiasi momento, stanno aumentando drasticamente”, ha commentato Henri Seroux, Senior Vice President, EMEA di Manhattan Associates. “Retailer lungimiranti come Kurt Geiger e s.Oliver si affidano a Manhattan, perché la nostra è un’azienda che continua ad investire nell’innovazione, offrendo ai nostri clienti un importante vantaggio rispetto alla concorrenza, aspetto fondamentale in questo mercato in rapida evoluzione”.

Leggi tutto
MerchantPiattaforme

GLI ANIMALI DOMESTICI ALLA CONQUISTA DELL’ECOMMERCE: I DATI IDEALO

pet idealo

Sono parte integrante di tante famiglie e tengono compagnia in ogni momento della giornata; rappresentano, però, anche un costo. Prendersi cura di un animale può richiedere una spesa annuale non indifferente. Proprio per questo, l’interesse online nei confronti degli articoli per animali sembra non essere mai stato così elevato, tanto che idealo ha voluto indagare il fenomeno, scoprendo dati molto interessanti.

Nel 2018 l’interesse complessivo nei confronti dei prodotti per animali è aumentato del 55,5%; questo a testimonianza del fatto che l’ecommerce è sempre più vicino alla quotidianità di ognuno. In dettaglio, nella sfida “storica” tra cani e gatti, online vincono i primi; nel 2018, infatti, l’interesse nei confronti dei cani è aumentato del 136,0% rispetto al 2017, mentre quello nei confronti dei gatti del 97,0%.

 

I prodotti più gettonati

Per quanto riguarda i prodotti più cercati online, quando si parla dei migliori amici dell’uomo troviamo al primo posto quelli legati all’alimentazione (per il 77,0% delle ricerche), seguiti da trasportini (9,0%), guinzagli e collari (3,5%), accessori vari (3,3%) e infine cucce (3,0%). Sembra che l’abbigliamento per cani non faccia gola ai consumatori digitali (solo l’1,4% delle ricerche), a dimostrazione del fatto che gli e-consumer pet-friendly che si informano online prediligono la cura dell’animale e i prodotti di prima necessità a vestitini e accessori di moda.

Per quanto riguarda invece i gatti, tra i prodotti più cercati online troviamo ancora al primo posto quelli legati all’alimentazione (per il 46,3% delle ricerche), seguiti anche in questo caso da trasportini (23,0%), tiragraffi (13,9%), cucce (7,6%) e lettiere (5,3%).

 

I periodi migliori e il risparmio medio

Boom di ricerche tra i mesi di ottobre (16,5% di ricerche per la categoria Cani) e novembre (18,2% per la categoria gatti), prima delle festività natalizie; quando regalare cucce, ciotole per la pappa o guinzagli può dimostrarsi la scelta più azzeccata.

Per quanto riguarda le possibilità di risparmio medio, per gli articoli relativi ai cani la percentuale si aggira attorno al 23,8%, mentre per i gatti può raggiungere il 25,1%; idealo ha evidenziato com i costi legati a prodotti per cani e gatti in un periodo di tre mesi tendano a diminuire di circa un quarto rispetto al loro prezzo massimo. Tra i prodotti più convenienti online si segnala al primo posto la pappa per i cani, sulla quale si può risparmiare fino al 64,6%; seguita dalle lettiere per gatti (fino al 56,9%), dai trasportini per gatti (35,7%) e dalle cucce per cani (32,8%).

 

animali domestici

 

I consumatori

Ma chi sono gli e-consumer digitali così appassionati di animali da aver raddoppiato nei primi mesi del 2018 le ricerche online sull’argomento? Secondo idealo per la maggior parte dei casi (26,0%) chi si informa online sui prodotti per cani ha tra i 35 e i 44 anni, seguiti dalla fascia 45-54 anni (24,5%). Dati analoghi per gli appassionati di gatti, che per il 31,5% hanno tra i 35 e i 44 anni, seguiti dalla fascia 45-54 anni (27%). Ma se – quando si parla di cani – l’interesse tra uomini e donne si avvicina al pareggio (52,8% vs 47,2%); le cose cambiano quando si parla di gatti, con una più alta percentuale di donne pronte a dimostrarsi le più fiere appassionate (60,0% vs 40,0%).

Lo studio di idealo ha rivelato, inoltre, che le tre regioni più amanti dei cani sono rispettivamente Lazio, Marche e Veneto; per quanto riguarda invece la categoria gatti sul podio troviamo Liguria, Toscana e, anche in questo caso, Veneto.

 

animali domestici

 

Gli altri animali domestici

L’analisi di idealo non si è limitata solo a cani e gatti ma ha coinvolto anche altre categorie. L’interesse maggiore degli e-consumer è stato registrato, infatti, dal settore dell’Acquaristica. Questo è in aumento nel 2018 del 228,5%, uno dei più costosi quando si parla di manutenzione. Non stupisce, infatti, l’alto tasso di ricerche legato a filtri e pompe per acquari (48,7%) e agli acquari stessi (36,6%). Ulteriori categorie che hanno fatto registrare un forte interesse online sono state quella dei volatili (+91,3% rispetto all’anno precedente) che vede come prodotti più ricercati quelli legati alle casette per uccelli; quella dei roditori (87,7%) con prodotti più ricercati legati all’alimentazione; e quella dei cavalli (+20,5%), che ci mostra come l’e-commerce può essere il giusto canale anche per acquistare del foraggio.

“In Italia si stimano più di 60 milioni di animali domestici, fedeli compagni delle nostre giornate e amici di grandi e piccini” ha commentato Fabio Plebani, Country Manager per l’Italia di idealo. “Il settore e-commerce è ormai uno specchio della nostra società, per questo sapevamo che avremmo assistito a un forte incremento di tutte le categorie legate al settore pet. Le spese per prendersi cura di cani e gatti hanno spesso costi considerevoli, ma attraverso l’e-commerce e l’uso dei comparatori di prezzi si può risparmiare senza rinunciare alla qualità. L’amore per gli animali ha superato le barriere fisiche ed è approdato nel commercio elettronico, ormai parte integrante della pet economy”.

Leggi tutto
AttualitàPiattaforme

ACQUISISCI NUOVI CLIENTI E MONETIZZA PREMIANDO, CON TRANSACTIONALE!

Transactionale, startup innovativa italiana, a poco più di due anni dal lancio della piattaforma è già pronta a conquistare il mercato europeo, partendo proprio dalla Spagna in cui è già possibile attivare il servizio Transactionale.

In Italia è il primo Network di advertising dedicato agli eCommerce: un sistema che permette ad ogni membro del network di raggiungere nuovi clienti online reali, verificati e in target con il prodotto e/o servizio e allo stesso tempo monetizzare premiando la propria customer base.

La piattaforma Saas, infatti, permette agli shop online di migliorare la customer experience attraverso l’utilizzo di azioni di marketing non invasive e che piacciono al consumatore.

Vediamo con un semplice esempio come funziona Transactionale:

– Un cliente acquista in un eCommerce del network Transactionale (supponiamo un biglietto per un concerto a Roma);

– Il cliente insieme alla conferma d’ordine riceve un’offerta esclusiva di un altro membro del Network (es: uno sconto sull’Hotel a Roma);

WIN WIN NETWORK: Il cliente viene premiato con un offerta interessante, l’Hotel acquisisce un contatto, lo shop di Ticket monetizza.

Il servizio offerto da Transactionale è in continua evoluzione! Negli ultimi mesi sono state introdotte diverse novità con lo scopo di migliorare l’esperienza d’acquisto del cliente online e offrire maggiori benefici agli eCommerce.

ReEngagement System
Il nuovo ReEngagement System permette di migliorare la user experience del cliente dopo aver cliccato su un’offerta riservata ed essere atterrato sul sito dell’eCommerce. Rappresenta un nuovo modo per dare il benvenuto ai nuovi clienti e aumentare il tasso di conversione diretto del 2,5%. Come funziona? Te lo spieghiamo in questo video con un esempio pratico.

Premiare i clienti nella tracking page

Grazie alla partnership con Qapla’ è possibile premiare i clienti con sconti esclusivi anche nella pagina di tracciamento e guadagnare ogni volta che un utente riscatta un coupon.

Transactionale Onsite

Il nuovo servizio Transactionale Onsite offre all’eCommerce la possibilità di premiare i propri clienti con tante offerte esclusive solo di partner selezionati, affini e non in concorrenza, direttamente nella pagina di conferma d’ordine. Il servizio prevede l’inserimento di un banner premio sulla pagina di riepilogo ordine: cliccando, l’utente atterrerà su una brand page personalizzata, dove visualizzerà le offerte a lui dedicate. L’eCommerce potrà selezionare i migliori partner con cui collaborare.
Transactionale Onsite rappresenta un nuova fonte di guadagno anche per Blog di moda, sport, salute, auto, moto e tanto altro; infatti, è possibile premiare i lettori con offerte riservate su tantissimi eCommerce.

Oltre 200 eCommerce fanno già parte del Network. Gli eCommerce avranno la possibilità di provare il servizio Transactionale gratuitamente con l’attività di Publisher e acquistare il primo pacchetto lead a prezzo scontato!

Leggi tutto
FocusPiattaforme

TURISMO ONLINE, L’IMPORTANZA DI TRIPADVISOR: LA RICERCA DI COMSCORE

tripadvisor-copertina-740×530

TripAdvisor ha annunciato oggi i risultati dello studio Path to Purchase condotta da ComScore che fornisce un’analisi approfondita di come i consumatori ricercano e prenotano i loro viaggi online e l’impatto che i contenuti di TripAdvisor hanno su queste decisioni. Lo studio, condotto da comScore in 12 mercati di viaggio nel mondo e che analizza l’attività di più di 325 siti di transazioni online, mostra che TripAdvisor ha raggiunto il 60% di tutti i viaggiatori (e il 77% dei viaggiatori italiani) che hanno cercato e infine prenotato viaggi online nel primo e secondo trimestre 2017 in 12 principali mercati turistici nel mondo.

“I risultati dello studio Path to Purchase mostrano che in media i viaggiatori ricercano i loro viaggi per un mese o più e che, durante questo periodo, l’influenza di TripAdvisor sulle decisioni di prenotazione di hotel e voli dei consumatori è fortissima” ha commentato Martin Verdon-Roe, vice president of product & marketing, hotels. “Questo dà ai business di viaggio una finestra temporale importante di opportunità per coinvolgere i viaggiatori su TripAdvisor in una fase di alta influenzabilità, specialmente attraverso i nostri prodotti adv, metasearch e Business Advantage”.

TripAdvisor, il sito numero 1 pre-acquisto

Lo studio ha determinato che TripAdvisor è il sito e la app più visitato nel mondo dai consumatori prima di prenotare nei principali mercati turistici inclusi nello studio. Ogni mese centinaia di milioni di viaggiatori vanno su TripAdvisor per leggere le recensioni, controllare le foto e comparare i prezzi per essere certi di prenotare la vacanza giusta per loro. Dopo TripAdvisor, i siti più visitati prima della transazione sono Booking.com, Trivago, Hotels.com ed Expedia.

Lo studio inoltre mostra che l’influenza indiscussa di TripAdvisor sulle decisioni di acquisto di viaggi dei consumatori è trasversale, a prescindere dalla prenotazione finale, che avvenga su un sito di hotel, di linea aerea o di agenzie di viaggi online (OTA).

 

Le ricerche di viaggio iniziano in modo generico

Lo studio ha evidenziato che i viaggiatori non hanno in mente una destinazione precisa o anche un hotel o una linea aerea o una OTA specifica da cui acquistare il loro viaggio quando iniziano le ricerche e sono sempre più a proprio agio a cominciare le ricerche di viaggio senza un brand o una destinazione in mente.

Mentre i viaggiatori possono fare molte ricerche online durante la fase di ispirazione e pianificazione del viaggio, guardando alla primissima ricerca che fanno lo studio ha mostrato che: il 73% di tutte le ricerche a livello mondiale nel 2017 erano generiche, senza menzione di brand o destinazioni; e il 77% di tutte le prime ricerche di viaggio a livello italiano nel 2017 erano generiche, senza menzione di brand o destinazioni.

 

Come i brand possono influenzare le decisioni di prenotazione dei viaggi

In un mercato sempre più competitivo, hotel, linee aeree e aziende turistiche sono alla ricerca di nuovi modi per coinvolgere i viaggiatori, differenziarsi e aumentare le conversioni. Lo scorso anno TripAdvisor ha annunciato una serie di nuove opportunità a pagamento per aiutare i business di viaggio a fare proprio questo. Sviluppati per andare incontro alle esigenze specifiche di alloggi e ristoranti, i nuovi prodotti permettono a chi li sottoscrive di mostrare le proprie strutture su TripAdvisor, con accesso a strumenti leader del settore che li aiutano a sfruttare l’effetto network dato dalla collaborazione con il sito di viaggi più grande del mondo.

Business Advantage è un’evoluzione del noto Profilo Aziendale che permette agli alloggi di impattare sulle decisioni di prenotazione, differenziarsi dai competitor e misurare e rinforzare la loro reputazione online grazie a strumenti e pannelli di analisi all’avanguardia. Gli abbonati possono scegliere tra due livelli di accesso, Privilegiato e Standard, pensati per fornire ai proprietari soluzioni su misura che vadano incontro alle loro necessità individuali.

Per i ristoranti, la loro pagina su TripAdvisor sta velocemente diventando una finestra sul mondo. Premium è stato sviluppato per essere un modo economicamente vantaggioso di mostrare un ristorante ai potenziali clienti aiutandolo a distinguersi grazie a funzionalità come Recensione Preferita, 3 ottimi motivi per cui i clienti amano il ristorante e la Stoyboard multimediale.

Di recente il gruppo ha inoltre lanciato Inserzioni Sponsorizzate, una nuova soluzione adv che permette agli alloggi e ai ristoranti di catturare l’attenzione dei viaggiatori e portare traffico targettizzato di qualità alla loro struttura pubblicizzandosi tramite posizionamenti ad alta visibilità sul sito – chiaramente segnalati come sponsorizzazioni – in cima ai risultati di ricerca degli utenti.

Leggi tutto
AttualitàPiattaforme

TROVAGOMME AL FIANCO DEGLI AUTOMOBILISTI PER IL CAMBIO GOMME ESTIVO

homepage_trovagomme

Scade questo fine settimana, esattamente il 15 aprile, l’obbligo di pneumatici invernali o catene a bordo; al via il cambio gomme estivo, necessario per non incorrere in sanzioni  amministrative e soprattutto per una totale sicurezza a bordo auto.  Gli automobilisti avranno tempo fino al 15 di maggio per sostituire le gomme invernali con pneumatici più adatti alle peculiarità della bella  stagione, e trovagomme.it è al loro fianco con  una proposta vasta e descrizioni dettagliate per guidarli verso la soluzione più adatta alle loro esigenze. Scegliere le gomme estive  significa andare incontro a un minor consumo di carburante e soprattutto  alla garanzia di una migliore tenuta di strada sia su fondo asciutto che bagnato. Le condizioni meteorologiche primaverili ed estive sono infatti  imprevedibili, e in pochi minuti un cielo limpido può minacciare una  violenta grandinata. A fronte di questo, delle gomme con mescola più  dura e scanalature adeguate possono fare la differenza, permettendo un  minor spazio di frenata ad esempio, ma anche un minor consumo di  battistrada o minor rumorosità del mezzo.

 

TrovaGomme ha scelto di lanciare due rubriche affidate ad autorevoli  referenti: Giampaolo Tenchini e Massimo Cassano metteranno a  disposizione degli utenti di trovagomme.it  la  loro consulenza dal taglio più spiccatamente on the road o accademico, coerentemente alle loro personalità, fornendo una risposta a dubbi e  curiosità in materia di guida e assetto del veicolo. Lo scopo è quello  di orientare la clientela in un mondo ad alta specificità tecnica come quello dell’automotive, coinvolgendola in modo più diretto attraverso post dedicati e la possibilità di vedere le proprie perplessità sciolte. Una scelta che rende l’approccio di TrovaGomme più caldo e umano nel contesto solitamente impersonale dell’e-commerce.

 

Matteo Russo, Team  Manager, spiega: “In questo modo i clienti hanno realmente la garanzia  di un prodotto adatto alle loro esigenze e si sentono sicuri grazie alla  guida esperta di riferimenti importanti come Tenchini e Cassano”. E riguardo i vantaggi dell’acquisto online, prosegue dicendo:“Non  tralasciamo poi il fattore tempo: in pochi step, gli utenti di  trovagomme.it  possono reperire il prodotto di  cui hanno necessità scegliendolo in base alle informazioni specifiche  accuratamente fornite, portare a termine l’acquisto e ricevere i loro  pneumatici a domicilio. Nel caso di situazioni last minute, TrovaGomme è  la scelta perfetta!”.

Leggi tutto
MerchantPiattaforme

SALVINI GIOIELLI, NUOVO SITO ECOMMERCE E CUSTOMER EXPERIENCE DIGITALE

Homepage

Salvini Gioielli presenta per la prima volta la sua eBoutique, dove sarà possibile acquistare le preziose ed esclusive creazioni con un facile click. Il brand punta così a rafforzare la propria presenza sul web per offrire una customer experience digitale integrata. La nuova piattaforma www.salvini.com si presenta online con una grafica completamente rinnovata, ridisegnata e coerente con l’immagine del brand di gioielleria made in Italy, al passo con le esigenze del lusso contemporaneo.

Il brand di gioielleria per la sua nuova strategia di brand commerce si è affidata alla competenza di Isobar e iProspect. Isobar Italia, l’agenzia digital di Dentsu Aegis Network, si è occupata di ripensare la digital identity di Salvini attraverso una brand narrative efficace e aspirazionale al tempo stesso, capace di far esplodere al meglio i valori ed i gioielli di Salvini. Il nuovo sito, nativamente mobile, si rivolge a una audience internazionale e vede la sua realizzazione attraverso interfacce seamless, accessibili, funzionali all’acquisto ma impattanti sul trattamento dei contenuti. iProspect, l’agenzia di digital performance marketing di Dentsu Aegis Network, affiancherà Isobar supportando il lancio con una campagna pubblicitaria digitale e social, con l’obiettivo di rafforzare l’identità digitale e le attività eCommerce.

Francesco Giovagnoni, global marketing director del Gruppo Damiani ha affermato: “Il nuovo sito Salvini rappresenta il punto focale della strategia Omnichannel del brand che vuole instaurare azioni ‘one2one’ e ‘one2many’ con i sui clienti finali, attraverso i molteplici touchpoint con cui questi interagiscono con i diversi asset digitali: CRM, Social e oggi anche il sito che si arricchisce di aree dinamiche, immediate e coinvolgenti” .

 

Leggi tutto
AttualitàPiattaforme

IN ITALIA DA OGGI SU INSTAGRAM SI FA ANCHE SHOPPING

shopping

 

Dopo il lancio negli Stai Uniti avvenuto l’anno scorso, Instagram annuncia il tool Shopping anche in Italia. Una nuova funzionalità dedicata ai profili business, che permette alle aziende di inserire speciali tag nei propri post organici attraverso i quali gli utenti potranno direttamente fare acquisti.

 

Shopping su Instagram sarà disponibile per tutti i brand che hanno un profilo business (al momento, a livello globale, ci sono 25 milioni di profili business), vendono prodotti fisici e hanno una vetrina su Facebook o un catalogo in Business Manager. Instagram Shopping offre alle persone una vetrina visiva per esplorare nuovi prodotti delle aziende che amano. Lo shopping da mobile è, infatti, sempre più in ascesa. Una ricerca di Facebook IQ, ‘Fashion Path to Purchase’, rivela che il 39% delle persone, negli ultimi 3 mesi, ha acquistato articoli di moda da smartphone o tablet.

 

“I brand sono una parte fondamentale della community di Instagram, e da sempre la piattaforma è un luogo in cui le persone scoprono nuovi marchi e prodotti – ha commentato Alberto Mazzieri, Industry Manager Facebook Italia -. Shopping su Instagram garantisce ai brand un ulteriore modo per creare legami preziosi con la community, e non vediamo l’ora di scoprire come le aziende in Italia sfrutteranno le opportunità offerte da questa nuova funzionalità”.

 

L’interesse della community di Instagram per le aziende è testimoniato dal fatto che l’80% degli instagrammer segue almeno un’azienda, oltre 200 milioni di persone visitano un profilo business ogni giorno, e 1 terzo delle Storie più popolari su Instagram sono proprio di brand. Solo nello scorso mese, inoltre, ci sono state più di 180 milioni di interazioni tra business e persone su Instagram. “Le persone vengono su Instagram ogni giorno per scoprire e acquistare prodotti delle loro aziende preferite – ha aggiunto Jim Squires, Head of Business di Instagram -. Vogliamo che sia un’esperienza senza soluzione di continuità. Che si tratti di un artigiano locale, di un fioraio o di un negozio di abbigliamento, fare acquisti direttamente su Instagram non è mai stato così semplice”.

 

Leggi tutto